Geriatria

La cura dell'anziano a 360°

Malattia di Alzheimer

Prevenzione della malattia di Alzheimer e cura delle demenze

Vulnologia ed ulcere

Prevenzione e cura delle ulcere

Terapia del dolore

La terapia del dolore orientata al paziente

Perdita di memoria e invecchiamento
Cause, trattamento e assistenza ad anziani con problemi di memoria

E' successo a tutti almeno una volta nella vita di aver smarrito le chiavi, dimenticato il nome di un conoscente, o dimenticato un numero di telefono. Ma come evitare di preoccuparsi ed essere in grado di riconoscere l'appartenenza ad un normale ed inevitabile processo di invecchiamento?

Innanzitutto occorre cercare di capire la differenza tra un normale oblio dovuto a stress o ad altri fattori, e seri problemi di memoria.
La dimenticanza è un disturbo comune tra gli adulti più anziani. Si inizia a parlare di un film che hai visto di recente, quando ti accorgi che non ricordo il titolo. Ad esempio si sta dando indicazioni a qualcuno su dove si trovi la propria casa e ci si accorge improvvisamente di non ricordare il nome della via o di un familiare. Oppure ci si trova in piedi in mezzo ad una stanza della propria abitazione e non ci si ricorda cosa si stesse facendo.

I vuoti di memoria possono essere frustranti, ma il più delle volte non sono motivo di preoccupazione. Normali cambiamenti nella memoria sono legati all'età e sono cosa ben diversa dalla demenza.

Quando invecchiamo, sperimentiamo i cambiamenti fisiologici che possono causare anomalie nelle funzioni cerebrali che abbiamo sempre dato per scontato. Ci vuole più tempo per imparare e ricordare le informazioni. Non siamo veloci come eravamo abituati a essere. In effetti, spesso confonfiamo rallentamenti dei nostri processi mentali con una vera perdita di memoria. Ma nella maggior parte dei casi, se ci diamo il tempo, le informazioni verranno in mente.

La perdita di memoria non è una parte inevitabile del processo di invecchiamento

Il cervello è in grado di produrre nuove cellule cerebrali a qualsiasi età, perdita di memoria in modo significativo non è un risultato inevitabile dell'invecchiamento. Ma proprio come avviene con la forza muscolare, è necessario utilizzarla oppure la si perde. Lo stile di vita, le abitudini e le attività quotidiane hanno un impatto enorme sulla salute del cervello. Qualunque sia l'età, vi sono molti modi per migliorare le abilità cognitive, prevenire la perdita di memoria, e proteggere la propria materia grigia.

Inoltre, molte abilità mentali sono in gran parte influenzate dal normale invecchiamento, come ad esempio:

La capacità di fare le cose che si sono sempre fatte e che si continua a fare spesso
La saggezza e la conoscenza che acquisite dalle esperienze di vita
Il senso comune
La capacità di argomentare ragionevolmente discorsi comuni

Dimenticanza normale e demenza

Per la maggior parte delle persone, occasionali errori nella memoria sono una parte normale del processo di invecchiamento, non sono quindi un segnale di avvertimento di grave deterioramento mentale o l'insorgenza di demenza.

La differenza principale tra legata all'età perdita di memoria e demenza è che la prima non è disattivazione. I vuoti di memoria hanno un impatto minimo sulle prestazioni del quotidiano e la capacità di fare quello che vuoi fare.

Quando la perdita di memoria diventa così pervasivo e pericoloso, che interrompe il tuo lavoro, hobbies, attività sociali e relazioni familiari, è possibile che si verifichino i segni premonitori della malattia di Alzheimer, o un altro disturbo che causa la demenza, o una condizione che imita la demenza.

Le cause reversibili di perdita di memoria

E 'importante essere consapevoli di modi che la vostra salute, ambiente e stile di vita possono contribuire alla perdita di memoria. A volte, anche quella che appare come perdita di memoria significativa può essere causato da condizioni trattabili e reversibili fattori esterni.

Gli effetti collaterali del farmaco. Molti farmaci prescritti e over-the-counter o combinazioni di farmaci può causare problemi cognitivi e perdita di memoria, come un effetto collaterale. Ciò è particolarmente comune negli adulti più anziani, perché abbattere e assorbire farmaci più lentamente. Farmaci più comuni che colpiscono la memoria e la funzione del cervello includono sonniferi, antistaminici, pressione sanguigna e farmaco contro l'artrite, antidepressivi, ansiolitici e farmaci, antidolorifici.
Depressione. La depressione in grado di simulare i segni di perdita di memoria, rendendo difficile per voi di concentrarsi, mantenere una perfetta organizzazione, ricordare le cose, e ottenere cose fare. La depressione è un problema comune negli adulti più anziani, soprattutto se siete meno sociale e attiva da quelli utilizzati per essere o hai avuto di recente un certo numero di perdite importanti o cambiamenti importanti della vita (pensionamento, una diagnosi medica seria, la perdita di un persona cara, trasferirsi al di fuori della vostra casa).
Carenza di vitamina B12. La vitamina B12 protegge i neuroni ed è vitale per il funzionamento del cervello sano. In effetti, la mancanza di vitamina B12 può causare danni permanenti al cervello. Le persone anziane hanno un tasso più lento assorbimento nutrizionale, che può rendere difficile per voi per ottenere i B12 la mente e il corpo ha bisogno. Se fumate o bevete, si può essere particolarmente a rischio. Se affrontare una carenza di vitamina B12 precoce, è possibile invertire i problemi di memoria associati. Il trattamento è disponibile in forma di iniezione mensile.
Problemi di tiroide. La tiroide controlla il metabolismo: se il tuo metabolismo è troppo veloce, si può sentire confusi, e se è troppo lento, si può sentire lenta e depresso. Problemi alla tiroide possono causare problemi di memoria, come l'oblio e difficoltà di concentrazione. I farmaci in grado di invertire i sintomi.
L'abuso di alcol. Eccessiva assunzione di alcol è tossico per le cellule cerebrali, e l'abuso di alcol porta alla perdita di memoria. Nel corso del tempo, l'abuso di alcol può anche aumentare il rischio di demenza. A causa degli effetti dannosi del bere eccessivo, gli esperti consigliano di limitare l'assunzione giornaliera di solo 1-2 bevande.
Disidratazione. Gli anziani sono particolarmente sensibili alla disidratazione. Disidratazione grave può causare confusione, sonnolenza, perdita di memoria, e altri sintomi che assomigliano a demenza. E 'importante rimanere idratati (obiettivo per 6-8 drinks al giorno). Essere particolarmente attenti se si prende diuretici o lassativi o soffrite di diabete, glicemia alta, o diarrea.

Prevenire la perdita di memoria ed il declino cognitivo

Le stesse pratiche che contribuiscono ad un sano invecchiamento e la vitalità fisica contribuiscono anche alla memoria sano.

Esercizio regolarmente . L'esercizio fisico regolare aumenta i fattori di crescita del cervello e incoraggia lo sviluppo di nuove cellule cerebrali. Esercizio riduce anche il rischio di malattie che portano alla perdita di memoria, come il diabete e le malattie cardiovascolari. Esercizio fa anche una grande differenza nella gestione dello stress e alleviare l'ansia e la depressione, tutti elementi che porta ad un cervello sano.
Rimani sociale. Le persone che non hanno contatto sociale con la famiglia e gli amici sono a maggior rischio di problemi di memoria rispetto alle persone che hanno forti legami sociali. L'interazione sociale aiuta le funzioni cerebrali in diversi modi: si tratta di attività che spesso sfidano la mente, e aiuta a tenere lontano lo stress e la depressione. Quindi entrare in un club del libro, ristabilire il contatto con vecchi amici, o visitare il locale centro anziani. Stare con altre persone vi aiuterà a mantenere forte!
Mangiare molta frutta, verdura e grassi omega-3, e bere il tè verde. antiossidanti, che si trova in abbondanza in prodotti freschi e tè verde, letteralmente mantenere le vostre cellule cerebrali da "ruggine". e gli alimenti ricchi di grassi omega-3 (ad esempio come salmone, tonno, trota, noci e semi di lino) sono particolarmente buoni per il vostro cervello e la memoria. Inoltre evitare i grassi saturi e trans, che aiuta i livelli di colesterolo e riduce il rischio di ictus.
Gestire lo stress. cortisolo, l'ormone dello stress, danneggia il cervello nel tempo e può portare a problemi di memoria. Ma anche prima che ciò accada, lo stress provoca difficoltà di memoria nel momento. Quando sei stressato, sei più probabilità di soffrire di vuoti di memoria e hanno difficoltà di apprendimento e di concentrazione.
Ottenere l'abbondanza di sonno. sonno è necessario per il consolidamento della memoria, il processo di formazione di nuovi ricordi e memorizzare in modo da poterli recuperare in seguito. La mancanza di sonno riduce anche la crescita di nuovi neuroni nell'ippocampo e provoca problemi di memoria, concentrazione, e il processo decisionale. Si può anche portare alla depressione, un altro assassino di memoria.
Non fumare. Fumare aumenta il rischio di disturbi vascolari che possono causare ictus e restringono le arterie che forniscono ossigeno al cervello.

Camminare: Un modo semplice per combattere la perdita di memoria

Una nuova ricerca indica che camminare a sei miglia a nove miglia ogni settimana può prevenire il restringimento del cervello e la perdita di memoria. Secondo l'American Academy of Neurology, gli anziani che camminavano tra 6 e 9 miglia alla settimana ha più materia grigia nel cervello nove anni dopo l'inizio dello studio rispetto alle persone che non camminano più. I ricercatori dicono che coloro che camminavano più tagliato il loro rischio di sviluppare la perdita di memoria a metà.

Quando consultare un medico per la perdita di memoria

È il momento di consultare un medico quando vuoti di memoria diventano abbastanza frequenti o sufficientemente evidente riguardare voi o un membro della famiglia. Se si arriva a quel punto, fissare un appuntamento per parlare con il vostro medico di base e di avere un esame fisico completo.

Il medico vi chiederà un sacco di domande sulla tua memoria, tra cui:

quanto tempo o altri hanno notato un problema con la memoria
che tipo di cose sono state difficili da ricordare
se la difficoltà è venuto sulla graduale o improvvisamente
se hai problemi a fare le cose ordinarie

Il medico inoltre si vuole sapere che cosa stai prendendo farmaci, come siete stati a mangiare e dormire, se sono stato depresso o stressato negli ultimi tempi, e ad altre domande su ciò che sta accadendo nella tua vita. È probabile che il medico anche chiedere voi o il vostro partner per tenere traccia dei vostri sintomi e controllare in pochi mesi.

Informazioni

Si informa che sono accettate le principali carte di credito e bancomat

Perdere peso?

Vuoi perdere peso?

Presso lo studio MIDA è possibile richiedere una consulenza per la dieta proteica. Contattaci adesso.